28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

IL CASCINA SBANCA IL PALAVIGOR

06-11-2010 13:30 - News Generiche
Vigor Fucecchio: Volpini, Tamburini, Giannoni, Pascucci, Brancati, Colucci, Bennardi, Gheri, Magini, Fanciullacci, Barontini n.e. All. Stefanelli

Futsal Cascina: Salutini, Maraia, Salvini, Casaregola, Garzella, Mulargia, Umalini, Pintori, Ghelardi, Del Mese, Vitalone, Deri. All. Mitidieri

Successione reti: Salvini (C), aut. Tamburini (C), Salvini (C), Brancati (V), Salvini (C), Brancati (V), Brancati (V).

Prima sconfitta casalinga per la Vigor Fucecchio che, complice un primo tempo molle, lascia i 3 punti ad un Cascina cinico.
Dispiace dirlo ma la partita è stata puntualmente rovinata dal consueto disastroso arbitraggio della sig.ra Curcio, che incredibilmente continua a far danni. Ma purtroppo non è una novità.
L´inizio gara è buono per la Vigor che si presenta un paio di volte al tiro e spreca anche un ghiotto contropiede con Pascucci. Il Cascina però alla prima vera occasione va a segno con un schema sul secondo palo costruito in maniera esemplare: per Salvini è un gioco da ragazzi segnare l´1-0. La Vigor si sgonfia incredibilmente e pochi minuti dopo un tiro sul secondo palo di Deri (destinato out) viene deviato nella propria porta da Tamburini nel tentativo di anticipare il colpo a botta sicura di un giocatore del Cascina ottimamente appostato. La seconda sberla non sveglia i fucecchiesi costretti ad agire di rimessa: ci sarebbe anche il contropiede per accorciare ma viene puntualmente sprecato, tanto che il Cascina trova il 3-0 ancora con Salvini abile a tramutare in oro un rilancio lungo del portiere Salutini. Nel finale finalmente si rivede anche la Vigor, con Brancati che in diagonale trova il 3-1, prima del goal sbagliato dagli ospiti proprio sul fischio finale.
Nel secondo tempo scende in campo un altra Vigor, ben più battagliera dopo la sfuriata di mister Stefanelli. Purtroppo però scende in campo anche la disastrosa signorina Curcio, un arbitro che oltre ad imparare le buone maniere e l´arte del dialogo dovrebbe anche rileggersi in svariate parti il regolamento: il clima diventa battagliero, con la Vigor che spreca una ghiotta occasione con Magini e un contropiede 3 contro 1 in cui, comunque, si mette clamorosamente in luce Salutini con un bellissimo miracolo su Pascucci che forse però calcia troppo a botta sicura. La pressione della Vigor sale in maniera costante, col Cascina che prova qualche sortita in contropiede sventata da un puntuale Volpini, attento in ogni uscita. Anche Salutini si fa sempre trovare prontissimo neutralizzando le varie occasioni fucecchiesi: proprio a metà ripresa però la Vigor perde per espulsione Pascucci che prima viene ammonito per proteste dopo aver subito un fallo non fischiato incredibilmente dall´arbitro, poi in un tentativo di tiro in porta viene anticipato all´ultimo da Mulargia che si becca il calcio del fucecchiese sulla caviglia. Fallo certo, ma non volontario, con la sig.rina in nero che alza il secondo giallo in due minuti verso il numero 8 fucecchiese cacciandolo dal campo tra le proteste dei calciatori e del pubblico. Gli animi si surriscaldano con il Cascina che in superiorità numerica segna il 4-1 con Salvini su angolo, costringendo i fucecchiesi a spiegare alla "sciagurata" che dopo la rete subita si può reinserire un giocatore al posto di quello espulso. Il palazzetto di Fucecchio diventa caldissimo, anche troppo sicuramente, con la Vigor che si infrange contro il palo con Gheri e poi contro i mille salvataggi dei giocatori pisani che fanno muro davanti all´impeccabile Salutini.
Ma il goal è nell´aria e lo segna Brancati che ruba palla ed insacca; la pressione quindi aumenta e Gheri colpisce la traversa con un tiro da fuori: sulla ribattuta Giannoni calcia in porta e Salutini ancora si supera, mentre il Cascina prova a segnare senza fortuna da lontano sfruttando il portiere di movimento dei padroni di casa. In uno dei pochi errori del Cascina Brancati segna il 3-4 sfruttando un contropiede in superiorità numerica, ma poco dopo sbaglia il possibile pareggio calciando fuori una ghiotta occasione costruita in ripartenza con Magini. Finisce così, quasi incredibilmente visto che la sig.rina Curcio si è "dimenticata" di segnalare il recupero, con il coriaceo Cascina che porta a casa i tre preziosi punti in palio in una gara che stava per rovinare nel finale. Per la Vigor il rammarico di aver cominciato a giocare troppo tardi, dopo aver in pratica regalato un tempo agli ospiti. La pessima condotta arbitrale ha fatto il resto, scontentando ampiamente entrambe le squadre con decisioni assurde e al limite del ridicolo: a farne le spese maggiori comunque sono i fucecchiesi, che adesso dovranno anche fare i conti col bollettino del giudice sportivo di giovedì prossimo.

Fonte: Ufficio stampa Vigor Fucecchio

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account